Perché i bambini si mettono le dita nel naso?


Mangiare le caccole: un gesto naturale per consentire all'organismo un migliore adattamento al proprio habitat?

Nuovi studi attribuiscono al gesto di inserire le dita nel naso ed "assaggiare" il muco nasale un processo naturale di rinforzo delle difese immunitarie.
Nuovi studi attribuiscono al gesto di inserire le dita nel naso ed "assaggiare" il muco nasale un processo naturale di rinforzo delle difese immunitarie.

Chi può dire di non essersi mai infilato le dita nel naso? I bambini iniziano a scoprire il naso e le sue meraviglie verso i due anni di età e spesso è facile sorprenderli con il ditino infilato dentro, nel tentativo di rendere la respirazione più facile oppure nel tentativo di eliminare il muco rappreso.

Spesso anzi, quando sono piccoli, ci portano in dono il loro "topolino" tutti orgogliosi oppure lo ingeriscono.

Questa pratica spontanea e naturale, viene per ovvie ragioni, scoraggiata da noi adulti perché male accettata all'interno della società civilizzata; eppure, recenti studi autorevoli, ne hanno sottolineato la funzione di rinforzo delle difese immunitarie, una sorta di rimedio omeopatico totalmente naturale.

Il muco nasale: perfetto mix di proteine, acqua, lizozima, lipidi, globuli bianchi, residui batterici e pulviscolo.
Il muco nasale: perfetto mix di proteine, acqua, lizozima, lipidi, globuli bianchi, residui batterici e pulviscolo.

Le funzioni principali del muco nasale sono quella di tenere umido e ben umettato l'ambiente all'interno delle narici e quella di difendere l'organismo da pulviscolo, pollini, muffe, batteri, corpuscoli presenti nell'aria, che vengono appunto imprigionati dal muco viscoso e spinti poi all'esterno dalle ciglia mobili. Di norma il muco nasale scivola in gola e successivamente raggiunge lo stomaco.

Rassicuriamoci quindi tutti sul fatto che il muco nasale ingerito dai nostri cuccioli non è dannoso.  Detto questo, capiamo meglio la funzione "omeopatica" dell'ingerirlo.

Le dita nel naso fungono da vaccino naturale
Le dita nel naso fungono da vaccino naturale

Recenti studi, pubblicati su riviste autorevoli tra cui citiamo quelli del Dott. Friedrich Bischingher , pneumologo austriaco ( New Scientist ) e quelli del Dott. Napper, professore di biochimica presso l'Università di Saskatchewan, confermano che ingerire il muco rinforzerebbe le difese immunitarie dell'organismo, dato che la micro presenza di batteri ed agenti patogeni raccoltasi all'interno, andrebbe a stimolare una reazione di difesa con produzione di anticorpi a partire dalla loro presenza in stomaco ed intestino.

Quasi un "vaccino" naturale!

Si arriva quindi alla conclusione che l'esplorazione del naso e l'ingerirne il contenuto da parte dei bambini, così spontanei, senza tabù e senza i nostri freni inibitori, sia oltre ad un modo per scoprire il loro corpo, un metodo suggerito da madre natura per combattere malattie, allergie, per adattarsi meglio al proprio habitat di origine e migliorare la propria sopravvivenza, dato che fa reagire il sistema immunitario proprio sugli agenti disturbanti e patogeni con cui l'organismo viene più spesso a contatto. Una sorta di vaccino naturale! Una sorta di terapia omeopatica! (  Omeopatia: assunzione di preparati omeopatici sotto controllo medico che con determinate posologie e dosaggi possono produrre sintomi analoghi a quelli che si vuole curare, trattando non il sintomo ma i meccanismi di difesa fisiologici disequilibrati )

 

 

A presto da Curaben!

 

www.curaben.it

 

 

chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Mikolio
21,00 € 1 13,80 €

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Annalisa (sabato, 01 agosto 2015 15:57)

    Salve, sono una maestra di asilo nido, porterò l'articolo alle mie colleghe, grazie! Annalisa Baby86

  • #2

    Curaben (lunedì, 03 agosto 2015 09:15)

    Grazie mille Annalisa!! Se hai piacere ci trovi anche alla pagina www.facebook.com/curaben, con tanti consigli per le mamme, i papà ed i loro bambini!! Ti aspettiamo!!