Come smettere di allattare in una settimana, dopo due anni di allattamento a richiesta


Come ho tolto la "tetta", dopo due anni di allattamento a richiesta e di notti insonni.

La tettina dolcissima...non è facile interrompere l'allattamento al seno
La tettina dolcissima...non è facile interrompere l'allattamento al seno

Carissimi tutti, come per l'utilizzo dei pannolini in cotone, oggi vi racconto di come ho tolto la "tetta" a mio figlio, allattato a richiesta esclusivamente al seno per due anni, sperando che la mia testimonianza possa fornire piccoli ma utili consigli per altre mamme.


Vi premetto che smettere di allattare è stata una decisione non facile, che mi ha straziato il cuore in alcuni momenti ma attraverso il quale ho assistito ad un passaggio di crescita e di acquisizione di maggior stima e consapevolezza in mio figlio.

Come per quasi tutti gli aspetti della mia vita, ho cercato di darmi un obiettivo: desideravo allattare fino ai due anni di vita del mio cucciolo, seguendo i consigli pediatrici internazionali ed assecondando il mio istinto materno.

L'allattamento al seno non è solo nutrimento
L'allattamento al seno non è solo nutrimento

L'allattamento al seno non nutre solo il pancino ma anche il cuore!

Alla soglia dei due anni, mio figlio continuava a succhiare a richiesta ogni due ore circa, notti comprese. Quando ho iniziato a sentirmi troppo stanca, quando ho iniziato a ritirare il seno durante le suzioni notturne, quando ho capito che il passaggio sarebbe stato sì duro ma non traumatico per lui, ho capito che era arrivato il momento giusto per togliere la "tetta". Il momento arrivò a 23 mesi, non credo in tutta onestà che avrei potuto allattarlo con sincera gioia oltre.

 

Ho cercato di rendere il tutto il meno sconvolgente possibile e questa è stata la mia strategia, che ha portato buoni frutti.

 

Con GRANDE FORZA DI VOLONTA' E DETERMINAZIONE( non si torna indietro per non destabilizzare maggiormente il bambino in questo passaggio ), aiutata dal marito e dai nonni, fondamentali in questa fase:

 

  1. mi sono fatta prescrivere dal medico curante la pastiglia che arresta la produzione di latte ( alcune mamme riescono a farne a meno, dipende dalla produzione di latte e dalla frequenza con cui si svuota il seno tra giorno e notte).
  2. ho preso la prima pastiglietta di venerdì ed ho cercato, per tutto il fine settimana, di distrarre il più possibile mio figlio, portandolo fuori, in luoghi piacevoli, colorati, fonti di distrazioni. Arrivata l'ora del riposino pomeridiano l'ho fatto addormentare da mia madre, cullato ( lui che si era sempre addormentato con la "tetta", con me sdraiata affianco a lui nel letto)
  3. la prima notte non è stata facile, come tutte quelle della prima settimana: in questo caso è intervenuto mio marito, che ogni volta si svegliava il cucciolo lo prendeva in braccio e cullava fino a farlo riaddormentare ( una settimana di fuoco, preparatevi mentalmente e non mollate in preda alla fatica ed ai pianti!? )
  4. il fine settimana successivo, abbiamo cambiato totalmente ambiente ed abitudini, trascorrendo un fine settimana con amici al mare: mio figlio dopo le giornate di giochi in spiaggia e le lunghe passeggiate, reduce della settimana senza tetta, interiorizzato che la tetta era finita anche durante i risvegli notturni....ha dormito, dopo due anni, tutta la notte!! Io e mio marito eravamo increduli e commossi!!

Riassumendo: se siete pronte voi per prime, quando capite che è arrivato il momento giusto per smettere di allattare, prendete la pastiglia, facendovi supportare da mariti, nonni, fratellini/sorelline, amici,... NON PORGETE PIU' IL SENO durante il giorno ( facile ) e soprattutto durante la notte ( qui viene il bello!? ) e cercate di distrarre il più possibile vostro figlio, cambiando se possibile anche ambiente ( gita al mare, in montagna, dormire a casa dei nonni, casa di amici, viaggi in auto,.....).

  

In una settimana avrete tolto la tetta!!!

Una nuova fase famigliare post "tetta"
Una nuova fase famigliare post "tetta"

Una nuova consapevolezza: posso vivere (sopravvivere) anche da solo!

Dopo aver smesso di allattare io mi sono sentita meno stanca e più libera e mio figlio ha ricevuto una vera e propria iniezione di autostima, sicurezza in sé stesso e autonomia: ho sinceramente assistito ad una nuova sua consapevolezza, ha capito che lui poteva vivere e sopravvivere anche senza tetta e senza mamma, ha capito che lui poteva farcela anche da solo e che il rapporto d'amore invincibile che ci unisce era rimasto inalterato ma meno simbiotico.

Questa nuova consapevolezza l'ha portato ad avvicinarsi molto al padre, già tanto amato e sempre coinvolto in tutto, ed ha portato tutta la famiglia verso una nuova fase, nella quale anche il papà ed i nonni hanno iniziato a sentirsi davvero protagonisti, reinventando i ruoli di tutti noi!

 

Quando arriva il VOSTRO momento giusto, togliere la "tetta" non sarà così difficile come vi eravate immaginate e soprattutto non sarà così traumatico per il vostro cucciolo, se saprete colmare con amore il vuoto che ovviamente si creerà, ma che verrà subito rimpiazzato da nuove coccole ed abitudini, come magari una bella favola od una canzoncina sussurrata mentre lo si culla prima della nanna.....

 

La cosa più difficile è, come sempre, fare con determinazione il primo passo verso il cambiamento!

 

A presto da Curaben!

 

www.curaben.it

 

Se hai trovato utile questo articolo condividilo, aiuterai altre mamme ed altri papà!

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

MIKOLIO
Olio 100% vegetale specifico per l'applicazione sulle unghie. Mikolio è un preparato 100% vegetale ad azione coadiuvante nel trattamento della diminuita naturale protezione delle unghie del piede, che spesso comporta le aggressioni da parte ... (leggi di più)
21,00 € 1 15,80 €
CURABEN BURROCACAO MIELE E PROPOLI
Burrocacao naturale, protegge ed idrata le labbra, grazie alla composizione delicatissima ed alla presenza di miele e propoli. Contiene solo componenti di origine vegetale e cere naturali.  ( Scopri di più )   ... (leggi di più)
3,40 €

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Linda (domenica, 28 febbraio 2016 22:16)

    Ciao! Leggo il tuo messaggio ritrovandomi molto nelle tue parole. Sono Linda, mamma di Camilla 13 mesi. Io ho un po' paura di smettere di allattare perché Camilla non ne vuole sapere né di biberon nè di ciuccio ( anche il tuo era così) e perché sto tante ore via per lavoro e appena arrivo a il seno è la sua grande coccola e distensione. Il problema è che soprattutto ultimamente la notte è un continuo ciucciare, io mi sento molto stanca e la tetta inizia a pesarmi parecchio....
    A volte penso che forse sia meglio toglierla quando siamo in vacanza, in modo che capisca che io ci sono, al di fuori del seno...
    Tu cosa dici?!?! Grazie

  • #2

    Curaben (lunedì, 29 febbraio 2016 16:06)

    Dolcissima Linda, che bello leggere il tuo messaggio pieno d'amore per la tua cucciola Camilla! Il vostro sentimento traspare tanto dalle tue parole...Cosa ne dico? Ti dico che anche se allattassi per dieci anni troveresti comunque sempre difficoltà ed una immensa tristezza nello smettere. Allattare, come dici tu, va ben oltre il nutrimento fisico, è uno scambio di odori, profumo di mamma e di bambina, tepore, latte caldo, protezione...è una immensa coccola reciproca, che mancherà a Camilla e mancherà a te...però è un passo da compiere prima o poi. Per me ed il mio bambino è stato il primo grande passo verso la sua indipendenza e crescita: come ho scritto nell'articolo, dopo la prima tragica settimana, il mio Leo ha acquisito una nuova consapevolezza e forza interiore, ha capito che poteva sopravvivere senza la tetta, si è guardato attorno ed ha indirizzato il suo bisogno di coccole verso altre nuove fonti, una favola, l'essere addormentato in braccio, una canzone cantata all'orecchio prima della nanna, un biberon di latte o camomilla tiepida in braccio...Il consiglio che lascio alle mamme è di seguire il proprio corpo e di non forzarlo troppo: se già sei arrivata a scrivermi che inizi a sentire il peso delle poppate notturne significa che senti realmente fatica e magari un piccolo fastidio...13 mesi di allattamento sono tanti per tutte le mamme e soprattutto per una mamma che lavora come te, quindi hai raggiunto un super traguardo ed hai donato alla tua Camilla un super bagaglio emozionale e nutritivo. Nel momento in cui prenderai la decisione di smettere di allattarla, sarebbe l'ideale abbinare a ridosso una piccola vacanza o un week-end in un posto nuovo per la bambina. Ti consiglio di non togliere la tetta in vacanza ma qualche giorno prima, in modo che la tua cucciola interiorizzi che la tettina è finita con rispettiva ( e giusta) crisi per poi vivere con te un bellissimo momento di svago e di compensazione. Nel giro di una settimana, se non le porgi più il seno del tutto, la tua Camilla supererà brillantemente il mancato allattamento al seno e tu ti sentirai più leggera e più forte, pronta per mille nuove coccole ed avventure con la tua piccolina....il trasmettere amore, calore e protezione alla tua Camilla non finisce con l'allattamento, si trasforma in altre forme di coccole tutte vostre e segrete, piccoli nuovi rituali tutti e solo vostri....Un grande in bocca al lupo cara Linda!! Baci forti!!

Segui Curaben su facebook!
Curaben logo

Curaben

Sede Legale ed Amministrativa:

Via Monte Rosa 1, 10091, Alpignano (TO)

Telefono: 011/19116092 - Fax: 011/0441770

P.IVA: 11415930012 - REA: TO-1211567

info@curaben.it

Laboratorio di Produzione:

Ma.Er. Via Verdi 42/44 - Livorno (ITALY)

Vieni a conoscerci di persona il 10 Giugno a Torino, Arsenale della Pace, Stand Curaben!
Vieni a conoscerci di persona il 10 Giugno a Torino, Arsenale della Pace, Stand Curaben!
metodi pagamento e-commerce curaben