Alimentazione in gravidanza


Articolo scritto dalla Dott.ssa Elisa Strona, dietista e specialista della nutrizione, in collaborazione con:


Una corretta alimentazione durante la gravidanza sono condizioni essenziali per garantire anche la buona salute del nascituro. Una “super alimentazione”, credendo che i fabbisogni nutrizionali siano raddoppiati (mangiare per due), è un errore; una donna in gravidanza non deve mangiare per due, ma due volte meglio!

Il modo corretto di alimentarsi in gravidanza è, come ovvio, soggettivo e dipende dalla condizione fisiologica e/o patologica specifica di ciascuna donna gravida. Ma vediamo alcune informazioni generali.

Oltre ad aumentare leggermente il fabbisogno calorico (+150 Kcal nel primo trimestre e + 300 nel secondo – terzo) aumenta anche quello proteico, essenziale per la costruzione dei tessuti materni e fetali: la raccomandazione è quella di un incremento di circa 6 grammi di proteine al giorno.


Grassi: non dovrebbero mai mancare gli acidi grassi essenziali (omega 3 e 6 che troviamo nel pesce, limitando quelli grossi tipo il tonno, e negli olio di semi di lino), necessari per un ottimale sviluppo del sistema nervoso centrale del bambino. Preferire l’olio evo. Da limitare invece gli oli di semi vari, lardo, strutto, panna, salse confezionate, dadi e preparati per brodo contenenti glutammato monosodico.

Carboidrati: come in una normale alimentazione devono rappresentare il 55-65% delle Kcal totali, limitando gli zuccheri semplici (zucchero, bibite, succhi di frutta, ecc).


Fibre: si consiglia l’utilizzo di alimenti quali cereali integrali, frutta (sempre 2-3 porzioni al giorno al massimo) e verdura, evitando la crusca.

Calcio: il fabbisogno aumenta in quando elemento importante per lo sviluppo scheletrico del nascituro che inizia a partire dal terzo trimestre. Oltre ai latticini sarà utile assumere un’acqua ricca in calcio: o del rubinetto o in bottiglia con un contenuto in calcio di almeno 250-300mg/litro.

Sodio: durante la gravidanza aumenta anche il fabbisogno di sale, che deve essere iodato.


Ferro: in genere una normale alimentazione non permette di raggiungere i livelli necessari in gravidanza, appare dunque necessaria una supplementazione tramite integratori.

Acqua: bisognerebbe introdurne almeno 1500 – 2000 ml al giorno.

Caffè: massimo 2 tazzine al giorno.

Alcool: si raccomanda l’astensione totale.




Dott.ssa Elisa Strona

Dietista

Sede Ambulatoriale: Via Arvier 9 , Torino

011/ 3850952

E-mail: elisastrona@yahoo.it

chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Scrivi commento

Commenti: 0
Segui Curaben su facebook!
Curaben logo

Curaben

Sede Legale ed Amministrativa:

Via Monte Rosa 1, 10091, Alpignano (TO)

Telefono: 011/19116092 - Fax: 011/0441770

P.IVA: 11415930012 - REA: TO-1211567

info@curaben.it

Laboratorio di Produzione:

Ma.Er. Via Verdi 42/44 - Livorno (ITALY)

Vieni a conoscerci di persona il 10 Giugno a Torino, Arsenale della Pace, Stand Curaben!
Vieni a conoscerci di persona il 10 Giugno a Torino, Arsenale della Pace, Stand Curaben!
metodi pagamento e-commerce curaben