Autosvezzamento pro e contro: l'esperienza vera di una mamma.


L'esperienza di una mamma che ha scelto l'autosvezzamento per la sua bambina.

Il bambino conosce il cibo e lo sperimenta anche a livello tattile.
Il bambino conosce il cibo e lo sperimenta anche a livello tattile.

Cari genitori, oggi affrontiamo il tema dell'autosvezzamento. E' un argomento che merita attenzione, esperienza personale e diretta ed abbiamo quindi scelto di non parlarvene "per sentito dire" ma attraverso una intervista ad una mamma che ha scelto questo percorso per la sua cucciola.

 

La nostra super mamma è mamma di una bambina meravigliosa che ha da poco compiuto l'anno, è una insegnante in scuola dell'infanzia ed è una psicologa.

Abbiamo selezionato delle domande chiave che speriamo possano esservi utili nel valutare o meno la scelta dell'autosvezzamento. Iniziamo!!

 

1. Come sei venuta a conoscenza dell'autosvezzamento? Ti ha consigliato uno specialista oppure hai avuto un confronto con altre mamme?

Dopo il parto, quando la mia bambina aveva circa 2 mesi, ho seguito un corso di massaggio neonatale. Questo corso è stato tenuto dall'ostetrica che mi ha seguito durante tutto il percorso della gravidanza e che mi era accanto durante il parto. Durante questo corso sono entrata in contatto con una mamma che mi ha parlato di autosvezzamento per la prima volta, inoltre la stessa ostetrica ha tenuto nel breve un corso proprio sull'argomento e devo dire che questo metodo mi è piaciuto ed ho iniziato ad informarmi personalmente a riguardo.

 

2. Quindi ti è stato proposto e suggerito sia da una mamma che da una specialista. Come ti sei mossa successivamente?

Ho fatto ricerche su internet ed ho letto due libri sull'argomento, di cui uno che consiglio: "Io mi svezzo da solo" di Lucio Piermarini, pediatra ospedaliero e formatore ( Bonomi Editore ).

Al bilancio di salute dei 5 mesi inoltre, la pediatra di famiglia, in previsione del periodo dello svezzamento, mi ha proposto un approccio abbastanza simile.

 

3. Il papà era d'accordo sull'autosvezzare la vostra bambina?

Non molto. Non tanto sul discorso dell'autosvezzamento in sé ma per la paura di dare cibi solidi e non frullati ad una bambina piccolissima.

 

4. A che mese la tua bambina ha iniziato a mangiare con la tecnica dell'autosvezzamento?

 

In autosvezzamento occorre aspettare che i bambini siano pronti per mangiare. La mia bambina ha iniziato ad "assaggiare" i cibi a 6-7 mesi ed a iniziare a "mangiare" a 7-8 mesi.

 

5. Non hai avuto paura che la tua bambina mangiasse troppo poco per un corretto sviluppo?

 

No perché ho continuato ad allattarla al seno a richiesta ed il suo peso rientrava sempre nelle curve di accrescimento.

 

6. Potresti elencarci gli aspetti positivi e quelli negativi dell'autosvezzamento?

ASPETTI POSITIVI

  1. La bambina ha assaggiato tutti i cibi proposti. Lei si è svezzata davvero da sola, cercando e scegliendo le consistenze ed i sapori preferiti;
  2. La bambina non ha provato il pappone, ovvero tanti gusti insieme, ma ha conosciuto i sapori differenti dei cibi;
  3. Non occorre portarsi dietro pappe, pappine, vasetti, cucchiaini....., la bambina mangia quello che mangiano gli adulti a patto che siano cibi sani e cucinati in maniera appropriata, ovvero con poco sale, poco condimento, no ai fritti...;
  4. Lo svezzamento è lento ma è totalmente naturale;
  5. La bambina non ha avuto reazioni allergiche al cibo, dato che lo assaggiava in quantità minime.

ASPETTI NEGATIVI

  1. Se si è persone ansiose l'autosvezzamento non è un metodo che consiglio perché può venire ansia per il cibo solido che i bambini ingeriscono e per le piccole quantità mangiate;
  2. Tutti quanti, parenti e amici, rompono le scatole e sono contrariati da questo metodo: avevano paura che la bambina si strozzasse, non mangiasse abbastanza, che il solo latte fosse troppo poco....;
  3. E' un percorso lento e non credo sia adatto alle mamme che tornano a lavorare presto;
  4. Anche noi abbiamo dovuto adeguarci ad una cucina con poco sale, poco gustosa, adatta ad una bambina di 6 mesi;
  5. Con l'autosvezzamento preparatevi ad avere cibo ovunque e a dover pulire molto dopo. I bambini giocano e lanciano il cibo, che mangiano con le mani, quindi i residui di cibo non si trovano solo sotto il seggiolone o sotto la sedia ma davvero dappertutto!!?;
  6. L'autosvezzamento va di pari passo con l'allattamento prolungato, quindi la mamma deve avere desiderio e tempo di allattare a lungo e tanto il proprio bambino.

 


7. E' mai capitato che la tua bambina si strozzasse o che si mordesse la lingua o le guance?

 

Fino a due anni di età i bambini hanno l'istinto faringeo, ovvero vomitano quello che non riescono ad ingerire bene e/o facilmente.  La mia bambina rigettava fuori i pezzetti che trovava troppo grossi o di cui all'inizio non capiva la consistenza. Si è morsa una volta sola la lingua, quando sono spuntati i primi dentini di sotto.

 

8. Ora che la bambina ha un anno, mangia ancora con le mani oppure usa cucchiaio e forchetta?

 

La mia bimba mangia ancora tanto con le mani ma credo sia soggettivo: lei non ha mai gradito il cucchiaio e non amava farsi imboccare. E' capace ad usare cucchiaio e forchetta e le alterna alle manine.

 

9. Sei soddisfatta di aver scelto di autosvezzare tua figlia? Quali consigli daresti alle altre mamme?

 

Sono molto soddisfatta di aver usato questo metodo e lo rifarei. Alle altre mamme direi questo: vi consiglio l'autosvezzamento se avete fiducia nel bambino, sapete rispettare i suoi tempi, non avete fretta e non vi fate influenzare dai commenti esterni!

 

10. Ora che lo svezzamento è terminato, il papà è rimasto contento di questa scelta?

 

Sì!

 

Le verdure al vapore sono molto adatte ad autosvezzare
Le verdure al vapore sono molto adatte ad autosvezzare

"Vi consiglio l'autosvezzamento se avete fiducia nel bambino, sapete rispettare i suoi tempi, non avete fretta e non vi fate influenzare dai commenti esterni!"

Ringraziamo la nostra super mamma per la sua disponibilità e per questa esperienza diretta di cui facciamo tesoro.

 

Un grande abbraccio da Curaben!

 

www.curaben.it

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Scrivi commento

Commenti: 0
Segui Curaben su facebook!
Curaben logo

Curaben

Sede Legale ed Amministrativa:

Via Monte Rosa 1, 10091, Alpignano (TO)

Telefono: 011/19116092 - Fax: 011/0441770

P.IVA: 11415930012 - REA: TO-1211567

info@curaben.it

Laboratorio di Produzione:

Ma.Er. Via Verdi 42/44 - Livorno (ITALY)

Vieni a conoscerci di persona il 10 Giugno a Torino, Arsenale della Pace, Stand Curaben!
Vieni a conoscerci di persona il 10 Giugno a Torino, Arsenale della Pace, Stand Curaben!
metodi pagamento e-commerce curaben