Sono incinta e non respiro bene: la rinite gravidica.


Quasi 6 gestanti su 10 soffronto di rinite gravidica: che cos'è? Come affrontarla?

Una percentuale molto alta di donne in gravidanza è soggetta a rinite gravidica.
Una percentuale molto alta di donne in gravidanza è soggetta a rinite gravidica.

 

Care mammine, siete alle prese con la vostra dolce attesa e vi sentite il naso un po' congestionato? Avete il naso che cola, occhi lucidi e vi capita spesso di starnutire?
Siete in buona compagnia: quasi il 60% delle gestanti soffre infatti della cosiddetta "rinite gravidica", una irritazione delle mucose nasali che causa, soprattutto nel periodo dell'ultimo trimestre:
  • prurito al naso:
  • voce nasale;
  • naso che cola;
  • secrezione di muco dal naso;
  • lacrimazione;
  • starnuti ripetuti;
  • naso che prude;
  • difficoltà a respirare bene ed apertamente, soprattutto in posizione distesa ( difficoltà nel sonno ).

COME SI RICONOSCE UNA RINITE GRAVIDICA?

 

Si tratta di rinite gravidica se siete donne in gravidanza e se, a parte i sintomi fastidiosi elencati sopra, non vi è concomitanza con gli altri sintomi tipici delle infezioni da batteri e da virus.

 

La mucosa nase in condizione di equilibrio.
La mucosa nase in condizione di equilibrio.

Quali sono le origini della rinite gravidica?

Il centro di Otorinolaringoiatria del  Policlinico Federico II di Napoli ha dimostrato che c’è una differente concentrazione di ormoni sessuali e dei loro recettori in corso di gravidanza sulla mucosa nasale. In particolare, si è verificato che  i recettori degli estrogeni e del progesterone sulla mucosa nasale delle donne in gravidanza sono più attivi: questa maggiore attività si traduce in una maggiore vascolarizzazione ed in una aumentata quantità di secrezioni ghiandolari.

 

La mucosa nasale, maggiormente sollecitata e vascolarizzata, risulta più gonfia e congestionata.

Cosa consigliano gli specialisti in caso di rinite da gravidanza?
Cosa consigliano gli specialisti in caso di rinite da gravidanza?

Care mamme, cosa fare quindi per ottenere sollievo in un periodo delicatissimo come la gravidanza, nel quale non si possono assumere farmacie rimedi tradizionali?

 

  • Tenendo presente che questo tipo di congestione ha una naturale decorrenza a seguito di parto, momento in cui le fasi ormonali vengono nuovamente scosse e modificate, esiste un nuovo rimedio a base di acido ialuronico da applicare tramite nebulizzatore che ha ottenuto risultati soddisfacenti nel 55% dei casi e che agisce sia con una azione anti-infiammatoria sia protettiva della mucosa.

A questo proposito, per maggiori dettagli e valutazioni del caso,  vi rimandiamo al vostro dottore di riferimento e/o ai dottori specialisti del settore (otorinolaringoiatra ).

  • Assumere liquidi come acqua o tisane naturali. Se il sapore un po' forte non vi infastidisce, è utile il the verde che ha un basso livello di teina, indicato in gravidanza, e ha una blanda azione anti-istaminica.
  • Assumere molta frutta e verdura.
  • Lavaggi nasali occasionali con acqua isotonica ( ottima quella a base di vera acqua marina purificata ).

 

Un grande saluto da Curaben!

 

www.curaben.it

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Scrivi commento

Commenti: 0
Segui Curaben su facebook!
Curaben logo

Curaben

Sede Legale ed Amministrativa:

Via Monte Rosa 1, 10091, Alpignano (TO)

Telefono: 011/19116092 - Fax: 011/0441770

P.IVA: 11415930012 - REA: TO-1211567

info@curaben.it

Laboratorio di Produzione:

Ma.Er. Via Verdi 42/44 - Livorno (ITALY)

CURABEN E' VERIFICATA PAYPAL.

I TUOI ACQUISTI SONO PROTETTI AL 100%