La celiachia spiegata ai bambini: il glutine ed i villi intestinali.


Cari genitori, oggi affrontiamo il tema della celiachia: l'articolo sarà sviluppato in maniera semplice e diretta, in modo da poter essere uno strumento utile per spiegare la celiachia ai bambini. Vi illustreremo in che cosa consiste questa intolleranza alimentare, come si manifesta nei bambini e quali linee guida seguire per vivere serenamente questo disturbo, attraverso una corretta dieta. Buona lettura!!

La celiachia: l'intolleranza alimentare permanente al gutine.

I villi intestinali di un soggetto non intollerante al glutine ed i villi di un soggetto celiaco: risultano appiattiti e la mucosa è infiammata.
I villi intestinali di un soggetto non intollerante al glutine ed i villi di un soggetto celiaco: risultano appiattiti e la mucosa è infiammata.

Che cos'è la celiachia?

Il glutine è un composto proteico viscoso ed elastica composto da gluteina e gliadina.
Il glutine è un composto proteico viscoso ed elastica composto da gluteina e gliadina.

 

La celiachia è un'intolleranza alimentare permanente al glutine.  Scomponiamo questa definizione:

  • INTOLLERANZA ALIMENTARE: non tollerato bene, non ben accettato ( attenzione: la celiachia è una intolleranza, non è un allergia: anche se il celiaco viene a contatto con il glutine NON viene attiva la risposta del sistema immunitario ) 
  • PERMANENTE: chi è celiaco lo è per tutta la vita, non è una condizione variabile. 
  • GLUTINE: che cos'è il glutine? Il glutine è un complesso proteico viscoso ed elastico presente in alcuni cereali tra cui frumento, orzo, segale, farro, kamut e nei prodotti alimentari derivati ( ad esempio i prodotti da forno come il pane, i grissini, la pizza....).

Ben 1 persona su 100/150 è celiaco, quindi è una intolleranza molto diffusa.

 

Perché è così facile assumere glutine?

 

E' molto facile mangiare glutine perché è un ottimo legante, ovvero è un'ottima "colla" che tiene ben uniti e compatti i vari ingredienti dei prodotti da forno e non solo ( esempio: pizza, biscotti, pane, miscele di farine, semilavorati ). Facciamo un esempio facile:

  1. La pizza con farina di frumento classica ( con glutine ): quando fate la pizza in casa, potete tirare la sua pasta, modellarla, stirarla? Vedete quanto l'impasto sia morbido, compatto, elastico?
  2. La polenta ( farina di mais, il mais non contiene glutine): quando fate la polenta, potete tirarla, stenderla, farci le palline...oppure si scompone in tanti pezzettini e porzioni?

Il glutine ha la capacità di rendere più elastici, compatti, malleabili, soffici, cremosi i cibi e quindi è molto utilizzato nell'industria alimentare.

 

I primi campanelli segnali di probabile celiachia in un bambino:

Nel bambino l'intolleranza si potrebbe manifestare si dall'inizio dello svezzamento, dopo qualche mese dall'introduzione del glutine nella dieta dopo l'assunzione del solo latte materno. Normalmente i bimbi intolleranti sono di corporatura esile o possono sembrare denutriti.
Non sempre la celiachia si manifesta in maniera evidente: le sue forme cliniche possono essere molteplici e nascoste. I sintomi più comuni, definiti TIPICI, nei bambini, che riportano a questa intolleranza, sono:
  1. Arresto della crescita e/o uno sviluppo lento;
  2. Vomito;
  3. Diarrea;
  4. Irritabilità;
  5. Dolore addominale;
  6. Perdita di peso;
  7. Mal di testa;
  8. Sensazione di stanchezza, spossatezza.

 

Come si può capire se si è davvero celiaci?

La parete dell’intestino è rivestita da villi intestinali, simili a "piccole manine" aventi la funzione di assorbire dagli alimenti le sostanze nutritive essenziali.

  • Nell'individuo NON celiaco, i villi sono distesi, morbidi e normalmente lunghi;
  • Nell’individuo celiaco, i villi regrediscono e risultano appiattiti perchè la mucosa intestinale è danneggiata ed infiammata come risposta all'assunzione di glutine tramite il cibo: l’intera superficie d’assorbimento delle sostanze nutritive si riduce o scompare completamente, provocando gli scompensi e la malnutrizione di cui abbiamo parlato prima.

 

Se si sospetta una celiachia, il primo test da effettuare sono gli esami del sangue. Se in questi esami vengono evidenziati gli anticorpi specifici, nella maggior parte dei casi si procede con una biopsia dell’intestino tenue (prelievo del tessuto) per la conferma definitiva.

La biopsia dei villi è il metodo più efficacie ad oggi per certificare la celiachia in presenza di sintomi sospetti.

Una volta certificata la celiachia, quale dieta occorre seguire?

La celiachia non è un'allergia, è una intolleranza: un’alimentazione priva di glutine porta subito ad un rapido miglioramento!

 

Non appena si rinuncia agli alimenti contenenti glutine, la mucosa intestinale inizia a rigenerarsi ed i villi possono riprendere la loro normale funzione ed aspetto. Fortunatamente un celiaco non deve assumere alcun tipo di farmaco, la cura in pratica, consiste nell’osservare una dieta senza glutine rigorosa a vita.

 

L'associazione Italiana celiachia, l'AIC, rilascia alle persone intolleranti un prontuario con tutti i cibi privi di glutine ed un elenco sempre aggiornato delle aziende che producono seguendo le ristrettive norme del gluten free.

 

A titolo di esempio, sono naturalmente privi di glutine il riso, il mais, le patate, i legumi ( fagioli, lenticchie, piselli....), le castagne.  Carne, pesce e uova non elaborati, verdura non elaborata ( esempio zuppe, purè istantaneo...), latte fresco, formaggi freschi, frutta fresca non elaborata ( esempio frutta secca infarinata come i fichi secchi....) possono essere assunti senza alcun tipo di limitazioni.

 

Occorre prestare attenzione in presenza di cibi elaborati, semilavorati di cui non si conosce l'origine e sui quali non sia presente la certificazione gluten free o il simbolo della spiga sbarrata.

Un grande saluto da Curaben!

 

www.curaben.it

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Scrivi commento

Commenti: 0
Segui Curaben su facebook!
Curaben logo

Curaben

Sede Legale ed Amministrativa:

Via Monte Rosa 1, 10091, Alpignano (TO)

Telefono: 011/19116092 - Fax: 011/0441770

P.IVA: 11415930012 - REA: TO-1211567

info@curaben.it

Laboratorio di Produzione:

Ma.Er. Via Verdi 42/44 - Livorno (ITALY)

Vieni a conoscerci di persona il 10 Giugno a Torino, Arsenale della Pace, Stand Curaben!
Vieni a conoscerci di persona il 10 Giugno a Torino, Arsenale della Pace, Stand Curaben!
metodi pagamento e-commerce curaben